panorama san vito Il panorama di San Vito che circonda il villaggio Calamancina.
interno villaggio san vito La piscina è il centro della vita del villaggio
camere villaggio calamancina Le camere offrono un'accogliente confort per rendere perferetta la tua vacanza.
mare incontaminato Scegli di vivere la tua vacanza avvolto da un mare incontaminato

Immagina di svegliarti così...

San Vito Lo Capo

e il suo territorio

nato come borgo di pescatori, protetto dalle mareggiate grazie ad un dolce golfo, oggi San Vito Lo Capo è una delle più rinomate spiagge siciliane, capace di appassionare per la limpidezza delle acque e per la suggestiva cornice del golfo che la circonda.

Posto su un promontorio, fra la Riserva Naturale Orientata dello Zingaro e quella di Monte Cofano, il paese di San Vito Lo Capo si sviluppò, in origine, come luogo di ristoro per i pellegrini che arrivavano qui per venerare San Vito Martire. Al culto di San Vito è legata anche la Cappella di Santa Crescenza, posta sulla via per arrivare al paese. Si racconta che fu costruita nel luogo in cui una frana uccise Crescenza, la nutrice del Santo. Negli ultimi anni, San Vito Lo Capo è cresciuta grazie al turismo estivo, con ristorantini e strutture ricettive, ma, fino a non molto tempo fa, il paese si era dedicato quasi esclusivamente alla pesca. Fino alla metà del 1600, era attiva anche la Tonnara del Secco, una delle tantissime che si trovavano in tutta la Sicilia, per la pesca e la lavorazione del tonno rosso.



Alcune notizie

calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa calarossa

La riserva dello Zigaro

poco lontano da San Vito, la Riserva dello Zingaro incanta per gli scorci dei promontori che scendono a picco sul mare e le calette incontaminate. Bella sia in primavera, quando è possibile fare lunghe passeggiate, che in estate, quando si riempie di amanti del mare e delle immersioni, la Riserva dello Zingaro è la più antica e la più nota delle 11 riserve della provincia di Trapani.
La Riserva dello Zingaro ha inoltre l'onore di essere diventata rifugio di molte specie, soprattutto rapaci, che, trovando qui cibo e riparo, lo hanno eletto a luogo privilegiato per la nidificazione: Falchi Pellegrini, Poiane, Gheppi, Corvi imperiali, Zigoli Neri, Passeri solitari, Coturnice e persino una coppia della rarissima Aquila del Bonelli. Tanti sono anche gli appassionati che frequentano la Riserva dello Zingaro per il birdwatching, così come tanti sono anche gli amanti delle immersioni che vengono qui per ammirare le molteplici specie di pesci, che popolano le grotte sottomarine e i fondali. Se volete godervi una giornata di sole e mare, in un paradiso incontaminato, dove l'uomo entra solo nel rispetto della natura, allora la Riserva dello Zingaro è il posto giusto.

All'interno della Riserva, troverete vari sentieri, di lunghezza e percorso variabili, che vi permetteranno di ammirare gli splendidi paesaggi, immersi nella tipica vegetazione mediterranea che, allo Zingaro, trova un'esplosione di forme, con le sue 700 specie catalogate, tra cui una ventina di specie endemiche o rare: dal Frassino all'alloro, dalla malva al Ficodindia, al Cappero, dal Finocchio al Carrubbo. E poi ancora, Oleastro, Lentisco, Agave e Palma nana.

Vivere la provincia di Trapani

La provincia di Trapani è un mix perfetto di bellezze naturali con un vastissimo repertorio storico di grande interesse culturale. Cinta da un mare cristallino, la provincia invita a indimenticabili giornate estive, ma la cospicua varietà di luoghi suggestivi e magici consente alla città di essere meta ambita in tutti i mesi dell'anno...

  
pinterest
P.IVA 01592380818 - Credits